INVESTE UN 16ENNE E SCAPPA L’AMICO LO SEGUE E LO FILMA

520

Aveva provato a fuggire dopo aver investito un sedicenne in scooter. Un amico del ragazzino, però, l’ha seguito, filmato con il cellulare e raggiunto fino al primo semaforo: quando ha capito che quelle immagini inchiodavano sia lui, sia la sua targa, si è convinto a tornare sul luogo dell’incidente. La Nissan Micra di S.N., 24enne di Mestre, provenendo da via Toti verso via Ca’Rossa, svolta a sinistra verso via San Donà. In quel momento, però, tre sedicenni stanno uscendo dall’istituto tecnico in scooter. L’auto travolge il primo, anche il secondo cade. Il terzo, rimasto più indietro, vede gli amici a terra e si lancia all’inseguimento dell’auto che non si era fermata a soccorrere i due giovani scooteristi. Con il cellulare immortala l’auto, e arrivato al semaforo di viale Garibaldi lo affianca. «Guarda che ti ho filmato, ti conviene tornare indietro». Messo con le spalle al muro, l’automobilista è tornato sul posto, dove ad attenderlo c’erano gli uomini del nucleo motorizzato della polizia municipale, che nel frattempo avevano raccolto le prime testimonianze dei presenti. Il sedicenne investito, fortunatamente, non ha riportato lesioni gravi: portato in ospedale, i medici l’hanno dimesso subito con una serie di contusioni varie, in particolare una brutta botta al ginocchio.