GIUSTIZIA E SOCIAL MEDIA IN PROVINCIA Per “Incontri con l'autore” il magistrato Gian Carlo Caselli a Porto Tolle e la psicologa Roberta Bruzzone a Canaro e Bosaro.

524

Doppio appuntamento di Incontri con l’autore: Gian Carlo Caselli, tra i più noti magistrati italiani, presenterà questa sera alle 21 nella sala consiliare di Porto Tol­le “Nient’altro che la verità” edizioni Piemme 2015, mentre l’8 aprile Ro­­berta Bruzzone, psicologa fo­rense, criminologa e criminalista con “Il lato oscuro dei social media” Imprimatur 2016 intratterrà nei rispettivi teatri comunali alle 18 il pubblico di Canaro e alle 21 quello di Bosaro. In “Nient’altro che la verità” il magistrato rievoca le tap­pe fondamentali, i valori, gli amici e i nemici che hanno segnato la sua avventura umana e professionale. È la storia di un “uomo di legge” che ha dedicato la propria vita alla giustizia. Il viaggio nei ricordi diventa occasione per una riflessione sull’attualità del nostro Paese, sugli intrecci fra mafia, economia e politica, con particolari inediti sulle re­cen­ti inchieste svolte sulla ‘ndrangheta nel Nord d’Italia. Modererà Roberto Fasoli. “Il lato oscuro dei social media” parte invece da una constatazione: un crimine su cinque viene commesso in rete, facendo leva su una scarsa percezione del rischio e della privacy. Dopo aver fatto chiarezza sui pericoli che si celano sul web e aver compiuto una panoramica sul mondo di internet, il ma­nuale, scritto a quattro mani con E­manuele Florindi, insegna ad ap­plicare tecniche di gestione della propria immagine social, ricono­sce­re la dipendenza affettiva nell’epoca di Facebook, proteggere i più piccoli attraverso strategie di pa­rental intelligence e tutelare la pro­pria privacy. Modera Chiara Paparella.