“APP” BATTE LE BARRIERE ARCHITETTONICHE L’hanno messa a punto tre giovanissimi neodiplomati dell’Istituto tecnico “Rossi”. La novità “Vifree” porta la firma del Rotary club Vicenza Berici

521

Da Monte Berico al centro storico. Le barriere architettoniche a Vicenza sono ancora tante, troppe. Ma dove si trovano? La parola ai vicentini, i quali hanno a disposizione “Vifree”. Si tratta, come riporta Il Gazzettino, di un’app gratuita per smartphone che permette di fotografare gli ostacoli del capoluogo. La segnalazione, con tanto di commento, viene poi verificata e trasmessa al sito www.vifree.it. La novità porta la firma del Rotary club Vicenza Berici e di 3 neodiplomati dell’istituto tecnico Rossi. Il capoluogo dichiara guerra alle barriere architettoniche con un’applicazione destinata a creare una mappa per mettere in rilievo gli impedimenti che rallentano gli spostamenti dei disabili. «Anche senza utilizzare l’app per Android, presto anche per Ios, si potrà accedere al sito web per inviare la segnalazione. Sarà sufficiente caricare una foto, inserire la descrizione del problema e indicare il luogo – spiegano gli interessati – A mano a mano che i cittadini implementeranno “Vifree”, si otterrà uno strumento utile per mappare la situazione delle barriere architettoniche sul territorio». I tre giovani sono Marco Filippozzi, Nicholas Miazzo e Alberto Piras. «I nostri ragazzi si sono messi al servizio della comunità», sottolinea il dirigente scolastico Alberto Frizzo. Per il 2017 il Comune ha approvato un progetto da 100 mila euro per realizzare alcune rampe al cimitero Maggiore. Per il 2017 il Comune ha approvato un progetto da 100 mila euro per realizzare alcune rampe al cimitero Maggiore. «Noi che abbiamo la fortuna di muoverci liberamente  – commenta l’assessore alla partecipazione Annamaria Cordova – dobbiamo imparare a vedere con gli occhi di chi vive una vita in sedia a rotelle».