ABBANDONA RIFIUTI 500 EURO DI MULTA

525

Pensava di farla franca, invece è stata pizzicata. E adesso la dipendente della Casa albergo che qualche giorno fa aveva abbandonato un sacchetto della spazzatura nei pressi di via Santuario dovrà pagare 500 euro di multa. Contro i cittadini maleducati, infatti, il Comune di Lendinara ha scelto il pugno di ferro. “La città in questi giorni fa schifo. Chiamo tutti i cittadini ad una mobilitazione civica per il rispetto delle norme e dell’educazione”. Non usa giri di parole il sindaco Luigi Viaro, nel commentare le condizioni di strade, marciapiedi e cestini sparsi per la città. La dura posizione del primo cittadino contro chi dimostra poco rispetto per l’ambiente ed il territorio è stata espressa dai banchi del consiglio comunale, che ha discusso il rinnovo della convenzione fino al 2021 fra il Comune e il Consorzio di bonifica Adige Po per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti solidi assimilati agli urbani presenti nei canali Adigetto e Scortico. “Nel 2017 la quota stimata per il Comune di Lendinara – ha informato l’assessore all’ambiente Lorenzo Valentini – è di 19.790 euro, di cui 17.800 euro di quota prevista per quest’anno e 1.900 euro per una maggior spesa del 2016 dovuta purtroppo all’aumento di rifiuti nell’Adigetto”. Una situazione, quella collegata ai furbetti dei rifiuti, stigmatizzata anche dal sindaco. “Abbiamo installato un 40% in più di cestini, rispetto a quelli che c’erano, ma la gente li utilizza per portare i propri rifiuti, invece di tenerli presso la propria abitazione”, ha criticato Viaro, aggiungendo che “alla sera, se si passa vicino all’Adigetto, si vede il convoglio di sacchettini che passa”