Premio della Bontà, più social e un co-presidente della giuria

0
497

Per la 46^edizione a Sant’antonio da Padova

Una rosa di Patrocini anche per questa 46^ edizione del Premio Nazionale della Bontà “Sant’Antonio di Padova”. Nelle scorse settimane sono infatti giunti alla Segreteria Organizzativa, graditissimi, i Patrocini della C.E.I. – Conferenza Epi­scopale Italiana, della FIDAE Federazione Istituti di Attività Educative oramai da tre edizioni a fianco dell’iniziativa, della Nuova Provincia di Padova e di Padova Europea del Volontariato. «I “luoghi del bene” – ha scritto Mons. Stefano Russo Segretario Generale C.E.I. nel telegramma di concessione del Patrocinio giunto anche quest’anno all’Arci­confraternita – sono i protagonisti del tema scelto di quest’anno; un tema davvero significativo che offre agli studenti l’opportunità di riscoprire ed esplorare proprio le radici del bene che molti luoghi conservano. Lodevole iniziativa dell’Arci­confraternita di Sant’Antonio, che da più di quarant’anni con il Premio Nazionale della Bontà, conserva l’obiettivo di dimostrare quanto di “buono” vi sia nei giovani di ogni generazione».
Per valutare gli elaborati che già iniziano ad arrivare alla Segreteria Organizzativa del Premio – oltre un migliaio nello scorso anno – la Giuria, composta dal Priore Dott. Leonardo Di Ascenzo, da alcuni Confratelli e Consorelle e presieduta dal Cappellano dell’Arcicon­fraternita padre Andrea Vaona Ofm Conv., quest’anno sarà arricchita dalla presenza di un secondo Co-Presidente, nella figura di una giornalista e scrittrice di romanzi per ragazzi davvero molto apprezzata e divenuta negli anni scorsi, gradita Amica del Premio della Bontà: Fulvia Degl’In­nocenti. Già collaboratrice di moltissimi giornali tra cui il Corriere della Sera, il Giorno, Famiglia Cristiana, Focus. “Proprio in virtù della sempre maggiore risonanza del Premio sia a livello nazionale che internazionale dato che ci arrivano anche elaborati dalle scuole estere, seppure in lingua italiana – commenta il Priore dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio Leonardo Di Ascenzo – abbiamo chiesto a Fulvia Degl’Innocenti di affiancarci in questa avventura”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here