CANTINE APERTE: LA PRIMAVERA DEL GUSTO A MAZZOLADA Per l’evento, l’azienda guiderà i visitatori in un viaggio nel sapore e nella natura incontaminata della campagna veneziana.

423

A pochi chilometri dal litorale adriatico di Caorle,  Mazzolada invita ad una giornata di degustazioni e di relax, in occasione dell’evento nazionale Cantine Aperte. Avverrà domenica 29 maggio l’incontro con gli appassionati del settore, nella cornice del meraviglioso panorama delle campagne di Portogruaro: corsi d’acqua, oasi naturali, canneti e addirittura fonti termali, la cui acqua è divenuta gioiello dei centri turistici come le Terme di Bibione. Un itinerario da non perdere, immerso nella natura di 123 ettari di proprietà dell’azienda, di cui ben 93 a vigneto. Sarà possibile apprezzare un buon calice di vino ammirando la terra in cui nasce: un percorso guidato che incontrerà il Frassino centenario, il più antico della provincia di Venezia, per procedere poi nei diversi vigneti, tra cui il Vitigno Storico Tocai Friulano, risalente al 1963 e fiore all’occhiello dell’azienda, poiché esprime il recupero di una varietà straordinaria di Tocai. A farla da padrone non solo le ricchezze del mondo vegetale, ma anche quelle animali, tra cui falchi, lepri, uccelli rari e fagiani. I visitatori, soprattutto i più piccoli, scopriranno con piacere che Mazzolada è molto più che un’azienda vitivinicola. L’azienda guidata da Francesca Genovese è un centro di accoglienza caratterizzato dal forte legame con la natura e che fonda la sua filosofia produttiva nel totale rispetto dell’ecosistema. Il percorso terminerà infine nello splendido quadro del Casone di proprietà della famiglia Genovese, dove avrà luogo l’esposizione e l’assaggio guidato dei vini Mazzolada. Un contesto che porterà gli ospiti a ritroso nel tempo, all’interno della tipica dimora degli antichi pescatori di Caorle.