AULLSS2 SMENTISCE TOSCANI: “NESSUNA COLLABORAZIONE”

209

Non è piaciuta all’Usl 2 Marca Trevigiana la frase di Oliviero Toscani – fotografo, anima di Fabrica di Benetton e ora anche produttore di vino, protagonista di un famoso siparietto, mai più digerito, sui «veneti ubriaconi» alla Zanzara – su una collaborazione tra Fabrica e l’Usl su un progetto contro le dipendenze da alcol. «Non vi è in corso alcuna collaborazione tra l’Azienda Usl 2 Marca Trevigiana e il signor Oliviero Toscani per quanto riguarda il progetto “Mamma beve, bimbo beve” o altre iniziative che riguardino la prevenzione dell’alcolismo. Il progetto è stato avviato nel 2010 e, nella sua prima edizione e nel 2014, contò sulla collaborazione di Fabrica, senza alcun coinvolgimento di Toscani. Ogni eventuale ipotesi di collaborazione è da escludersi per l’atteggiamento stesso di Toscani che con le sue dichiarazioni dimostra di non comprendere il senso stesso di “Mamma beve, bimbo beve”. Una campagna mirata contro gli effetti della sindrome feto-alcolica, fondata sulla sensibilizzazione delle donne a rispettare l’astinenza dall’alcol in gravidanza (condizione in cui è comunque dannoso), infatti, è cosa ben diversa da ciò che lui sostiene e nasce su evidenze differenti». L’Azienda Usl 2 Marca Trevigiana – continua l’Usl – pertanto, non può condividere le affermazioni fatte su generalizzate abitudini dei veneti e fa notare come non abbiano nulla di costruttivo, sottolineando piuttosto i risultati che emergono da un giusto approccio culturale anche contro l’uso smodato in generale.