VENTIDUE CHILI DI “FUMO” PRESI TRE NORDAFRICANI Nell’operazione denominata “Slash”, sono state fondamentali le intercettazoni di un imminente rifornimento degli spacciatori

405

Tre cittadini nordafricani che trasportavano un carico di 22 chili di hashish destinato ad alimentare il mercato della droga tra le province di Vicenza, Verona e Padova sono stati arrestati in flagranza dalla Guardia di finanza di Vicenza. Nell’operazione, denominata “Slash” e coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Vicenza Hans Roderick Blattner, sono state fondamentali le intercettazioni, dopo che i finanzieri berici avevano acquisito notizie circostanziate di un imminente rifornimento degli spacciatori di stupefacente direttamente dal Marocco, tramite corrieri domiciliati in Spagna. Ric­ostruendo le modalità, il luogo e l’orario dello scambio, le fiamme gialle hanno intercettato a Lonigo ( Vicenza), in una stradina di campagna, due autovetture con targhe straniere che trasportavano il quantitativo di stupefacente proveniente dal Paese iberico. Le manette sono scattate per due marocchini di 33 e 37 anni residenti in Spagna e un algerino 40enne, residente a Marsiglia, che era assieme alla moglie e due figli minori. La droga era contenuta in 21 sacche di plastica trasparente, chiuse ermeticamente mediante sottovuoto e contenenti ovuli di hashish. I tre nordafricani sono in carcere al San Pio X.