“VADO AL BAGNO” E LE SVALIGIA CASA

362

Va a casa dell’amica con una scusa e lascia la finestra del bagno aperta per poter tornare, quando la villetta è vuota, a svaligiare i cassetti e i portafogli. Poi corre dal compro-oro e si rivende i monili per 750 euro: è accaduto qualche giorno fa a Ospedaletto Euganeo, dove un giovane polesano si è reso responsabile di un furto a casa di una conoscente. Si tratta di F.M., 27 anni di Trecenta, operaio già noto alle forze dell’ordine. A gennaio il ventisettenne ha chiesto a una sua conoscente di Ospedaletto Euganeo di poter usare il bagno della sua abitazione e la ragazza, che non poteva certo immaginare l’astuto piano dell’amico, lo ha fatto entrare in casa. Il rodigino è andato in bagno e ha aperto la finestra della stanza, facendo in modo che nessuno si accorgesse che le imposte erano appena accostate. Se n’è poi andato per la sua strada e ha aspettato che la padrona di casa uscisse. A questo punto si è introdotto nell’abitazione entrando dalla finestra aperta e si è messo alla ricerca di ori, preziosi e denaro. Nel sacco sono finiti 150 euro in contanti e parecchi monili d’oro. Alla fine della razzia si è dileguato. Quando la ragazza è rientrata si è trovata di fronte a cassetti aperti e armadi spalancati, e ha subito chiamato i carabinieri.