TURISMO: CONFCOMMERCIO VICENZA HA NUOVI PROGRAMMI FORMATIVI Opportunità per titolari, dipendenti e collaboratori delle imprese del comparto, ma anche per disoccupati e inoccupati.

345

Confcommercio Vicenza pun­ta sullo sviluppo delle competenze turistiche co­gliendo le possibilità  offerte dalla recente DGR 255 della Regione Veneto. At­traverso la propria controllata Esac Spa, infatti – ente accreditato dalla Regione – l’Associazione propone due programmi formativi gratuiti, il primo rivolto alle imprese del settore e il secondo per la formazione di disoccupati e inoccupati che vogliono specializzarsi in Hospitality Management. «Si tratta di un’opportunità molto importante – spiega Ernesto Boschie­ro, direttore della Confcommercio di Vicenza -, perché, utilizzando le risorse del Fondo Sociale Euro­peo, la Regione Veneto consente di mettere in campo azioni concrete per rafforzare un settore prioritario nella nostra economia come il turismo, puntando sulla crescita delle risorse umane, che sono fondamentali in questo contesto». Ad avvantaggiarsi, come si diceva, saranno anche le im­pre­se del comparto, per le quali Esac ha previsto un programma formativo che punta sull’innovazione. Con “#turismo3.0” si offrirà a titolari, dipendenti e collaboratori delle aziende vicentine la possibilità di accedere ad una serie di percorsi di ag­giornamento professionale che permetteranno di rafforzare o acquisire alcune fondamentali competenze. Op­portunità anche per disoccupati e inoccupati, in possesso di laurea, diploma o qualifica professionale. In questo caso Esac Formazione ha predisposto un corso di “Hospitality Management” che prevede 300 ore d’aula e 300 ore di stage in aziende del settore.