TRATTA BELLUNO-PADOVA, SERVE RIPRISTINARE I TRENI Zanoni (Pd): «Ripristinare le corse ferroviarie dirette tra Padova e Belluno e potenziare il trasporto su rotaia per aiutare a combattere l’inquinamento dell’aria che segna record drammatici».

352

«La situazione di emergenza sanitaria in veneto causata dal persistente inquinamento dell’aria,  ben oltre i limiti di legge previsti, imporrebbe alla Regione la massima attenzione per incrementare, agevolare e potenziare il trasporto su rotaia». Non ha dubbi il consigliere regionale Andrea Zanoni primo firmatario della mozione presentata «assieme ai colleghi Moretti, Fracasso, Ruzzante, Salemi, Zottis, Pigozzo  – ha detto Zanoni – per portare all’attenzione del Consiglio regionale questa problematica partendo dal caso, per altro singolare, della tratta Belluno – Padova che dal dicembre scorso ha visto soppresse le corse dirette,  eccetto per due sole corse giornaliere fissate in orari poco utilizzati dai pendolari. L’introduzione di un’ulteriore rottura di carico lungo il percorso di medio -lungo raggio tra Belluno e Padova rischia di penalizzare dal punto di vista turistico ed economico un’area molto vasta e densamente abitata  che dovrebbe essere più facilmente  e frequentemente raggiungibile. Ecco perché con la nostra mozione noi non solo chiediamo il ripristino e la riattivazione delle corse dirette tra Padova e Belluno ma chiediamo che la Giunta  presenti al più presto un piano di interventi per il miglioramento e lo sviluppo del trasporto ferroviario regionale al fine di garantire un adeguato collegamento e un servizio efficiente in tutto il territorio regionale».