SVILUPPO DI VENETO ORIENTALE, AGEVOLAZIONI PER 3,6 MILIONI

Regione Veneto e Invitalia presentano alle categorie economiche, organizzazioni datoriali e sindacali, amministrazioni locali e Camere di Commercio le opportunità di sviluppo per le aree di crisi del Veneto Orientale e per l’area della Bassa Padovana consentite dalla legge 181 del 1989 sulla riconversione e riqualificazione delle aree di crisi industriale. A palazzo Balbi gli assessori allo sviluppo economico e al lavoro, insieme all’Unità di crisi della Regione Veneto e ai rappresentanti del Ministero per lo Sviluppo economico e di Invitalia, hanno dettagliato contenuti e opportunità degli incentivi attivati dall’accordo di programma del 18 dicembre scorso tra Mise e Regione e che saranno a bando a partire dal prossimo 19 luglio: si tratta di 3,6 milioni di euro, 2,4 stanziati dal Ministero per lo Sviluppo Economico e 1,2 dalla Regione Veneto, destinati a programmi di investimento nelle due aree di crisi ‘non complessa’. Le agevolazioni sono finalizzate a progetti di rilancio delle attività industriali, di tutela ambientale e di innovazione dell’organizzazione.