SVEDESI SCOPRONO VICENZA E SUOI GUSTI GRAZIE A COLDIRETTI Il presidente Martino Cerantola ed il direttore Roberto Palù: «Un incontro fruttuoso e di scambio di idee».

372

Dalla Svezia a Vicenza per conoscere la terra berica, con le sue prelibatezze enogastronomiche e per scoprire il modo di coltivare le tipicità locali. Grande attenzione e curiosità hanno caratterizzato la recente visita di una delegazione di imprenditori agricoli svedesi arrivati in città per conoscere la realtà agricola vicentina ed in particolare il mondo Coldiretti. La multifunzionalità è stato l’elemento cardine della visita, unitamente ai recenti successi, tra cui l’esito di importanti battaglie come quella sul latte in polvere, la rintracciabilità, l’etichettatura e la presenza ad Expo. Dopo l’incontro istituzionale con il presidente provinciale Coldiretti Martino Cerantola, la delegata dei Giovani Alessia Fanni e la responsabile di Donne impresa Mariagrazia Bisinella, la delegazione ha visitato i luoghi di interesse storico ed artistico della città e fatto tappa a Gallio, a Malga Spill, per il pranzo a base di prodotti del territorio. Successivamente, la visita all’Ossario ed ai luoghi della Grande guerra ed, infine, la visita guidata con degustazione al Caseificio Pennar, per conoscere una realtà cooperativa di montagna. «L’interesse è stato reciproco – commentano il presidente Cerantola ed il direttore Palù – e ci siamo confrontati su molte tematiche di comune interesse, abbiamo conosciuto le vicenda dell’agricoltura svedese e descritto ciò che stiamo vivendo in Italia, le problematiche e le soluzioni in un proficuo scambio di buone pratiche tra Paesi».