STIPENDIO DEL PRESIDENTE, I TOSIANI CONTRO TUSSARDI

668

«Finalmente scoperta la funzione di Veneto Sviluppo: aumentare del 48% lo stipendio del presidente». Si intitola così l’interrogazione a risposta scritta presentata oggi dai Consiglieri regionali tosiani Giovanna Negro, An­drea Ba­ssi, Maurizio Conte e Stefano Casali. «In data odierna – spiegano i Consiglieri – è stato pu­­bblicato su “Il Gazzettino” un ar­­­­ticolo che spiega come la Gi­unta regionale abbia portato l’indennità del presidente della fi­nanziaria regionale Veneto Sv­iluppo da 27 mila a 40 mila euro, con un au­mento degli emolumenti di quasi il 50%. Ri­cordiamo, inoltre, i titoli e i sottotitoli di due articoli apparsi il 5 ottobre scorso sul Corriere del Ve­neto: «Veneto Sviluppo ha investito 1,5 milioni in una polizza vita d­a ­Tu­ssardi» e «La replica di Tussardi : una volta nominato ho ce­duto il cliente». «Quali motivazioni abbiano portato la Giunta – chiedono i quattro – ad aumentare lo stipendio del presidente di Ve­neto Sviluppo di quasi il 50% ri­­­spetto al precedente emolumento? Vogliamo inoltre ca­pire se la Giunta sapeva che il presidente di Veneto Sviluppo era pr­omotore finanziario per un soggetto che aveva rapporti con la fi­nanziaria regionale e se sia al co­r­rente di chi sia il soggetto a cui l’­ex presidente Tussardi ha ceduto il “cliente”,Veneto Sviluppo.