STANZIATI 300 MILA EURO PER UNA VENEZIA “ACCESSIBILE” Su proposta dell’assessore al sociale Manuela Lanzarin una scelta di civiltà che troverà continuità anche nel 2017

Anche quest’anno la Regione Ve­­neto garantisce il proprio co­ntr­ibuto al progetto “Venezia ac­cessibile”, iniziativa che da un de­cennio offre servizi di trasporto dedicato ‘porta e porta’ a disabili, an­ziani, persone con difficoltà di deambulazione,  residenti e non, che devono raggiungere edifici e luoghi pubblici nel centro storico del capoluogo lagunare. La Gi­unta regionale del Veneto, su pr­opo­sta dell’assessore al sociale Ma­nuela Lanzarin, ha stanziato un contributo di 300 mila euro per il 2016. «Venezia è una città un­ica al mondo, anche per gli spostamenti e la mobilità. Acque alte, po­nti e canali, caratteristiche e ma­­ppa delle tratte dei mezzi pubblici rendono spesso difficoltoso l’accesso a uffici pubblici, luoghi di studio, servizi sanitari alle persone con difficoltà di movimento, sia residenti che turisti – afferma l’assessore. «As­sicurare la piena fruibilità della città e dei suoi luoghi pubblici a tutti i cittadini, i – conclude Manuela Lanzarin –  è una scelta di civiltà che condividiamo che troverà continuità anche nel 20­17, compatibilmente con le di­sponibilità del bilancio».