SERENISSIMA RISTORAZIONE VA A TUTTO GAS Fatturato consolidato a oltre 300 milioni, con un utile che supera i 7 milioni

209

Un anno segnato da premi, incrementi e progetti di successo: il 2017 si chiude in positivo per il Gruppo Serenissima Ristorazione, con un fatturato consolidato di 300.450.031 euro e un utile consolidato di 7.774.096 euro. Il Gruppo Serenissima mantiene così la propria posizione di leadership nel settore della ristorazione per aziende, locali pubblici, scolastici e socio-sanitari. “Abbiamo continuato a progettare il nostro futuro nel solco di un cammino intrapreso da tempo che incrocia dieta mediterranea, cultura, tradizione alimentare, innovazione e sostenibilità, con il rispetto per le persone e le risorse del nostro Pianeta”, ha commentato il presidente del Gruppo Serenissima Ristorazione Mario Putin, che non ha mancato di ringraziare anche quest’anno tutti i 7mila dipendenti, fornitori e clienti che continuano a rinnovare la loro fiducia e consentono al Gruppo di raggiungere nuovi traguardi. Il Gruppo si impegna a distribuire oltre 30 milioni di pasti all’anno. I risultati ottenuti sono frutto di uno sviluppo costante, che ha portato Serenissima Ristorazione ad aggiudicarsi importati commesse. Tale lavoro è stato riconosciuto dal Premio Industria Felix con la menzione di “Miglior impresa per numero addetti della provincia di Vicenza”, oltre ad aver ottenuto il privilegio di entrare nel “Manuale di orientamento sulle corrette abitudini alimentari sul luogo di lavoro”, redatto dal Dipartimento di scienze bio-agroalimentari del CNR. Il Gruppo ha sede a Vicenza, ma ha esteso le sue attività anche su scala internazionale, attraverso le controllate in Spagna (Serenissima Iberia e La Dujonka) e in Polonia (Serenissima Polska). Gli investimenti programmati e realizzati nel biennio 2015-2016 hanno permesso di inaugurare nel 2017 una nuova ala dedicata alla preparazione di piatti pronti di alta gastronomia e destinati alla GDO e a catene commerciali di ristorazione.