RESTA PARALIZZATA A SCUOLA COLPITA DA ICTUS A SOLI 13 ANNI

374

Ha un ictus mentre è a scuola: 13enne ricoverata d’urgenza e operata all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. La ragazzina, bellunese, si trovava in aula insieme ai compagni quando si è sentita male: è stata colpita da una paralisi causata dall’ictus in corso. La 13enne è stata portata subito in ospedale dove i medici le hanno rimosso il trombo: un intervento tempestivo che ha permesso alla bimba di recuperare tutti i movimenti a 5 ore dall’operazione e di scongiurare danni peggiori. A dare l’allarme era stata un’insegnante: dopo un momento di attività fisica a scuola la ragazzina aveva perso la motilità del braccio e della gam­ba sinistri e mostrato una forte riduzione della lucidità. Dopo cinque giorni di degenza la ragazzina è potuta tornare a casa, la settimana scorsa. Il ca­so, già eccezionale di per sé vis­ta l’età di 13 anni (in tutte le sue forme, in età pediatrica ha un’incidenza inferiore ai 5 casi ogni 100.000 bambini), si è così rapidamente e positivamente concluso grazie ad una perfetta sinergia tra SUEM 118, Pronto Soccorso, Neuroradiologia interventistica e Neurologia del Ca’ Foncello di Treviso. L’importante risultato, raggiunto nell’Azienda Ulss 9 che ha già avuto il riconoscimento d’eccellenza per il “percorso clinico dell’ictus”, è stato presentato  a Treviso dal direttore generale Francesco Be­naz­zi.