PROTEZIONE CIVILE VENETA, LASCIA MONTEMONACO

449

Durante l’ultimo fine settimana è stato smobilitato il campo che i volontari della Regione del Veneto per molti mesi hanno gestito a Montemonaco, piccolo comune della provincia di Ascoli Piceno di poco più di seicento abitanti ma con ben una ventina di frazioni, che era stato colpito dal terremoto dello scorso agosto. “Desidero rivolgere innanzitutto un sentito e doveroso ringraziamento – sot­tolinea l’assessore veneto alla protezione civile Gianpaolo Bottacin – a tutti i volontari ma anche ai dipendenti della Re­gione e delle Province venete che in questi difficili mesi si sono avvicendati nella gestione del campo. Hanno fatto tutti tantissimo e molti hanno lasciato in quelle terre, in cui sono scesi in più di un occasione, anche un pezzo di cuore”. “Ma voglio anche simbolicamente stringere in un grosso abbraccio – conclude Bottacin – Onorato Corbelli, indomito sindaco di Mont­emonaco che ho avuto modo di conoscere direttamente durante la mia visita dello scorso novembre, e tutti i suoi cittadini ai quali faccio a nome dei volontari veneti un grande in bocca al lupo per il loro futuro: gente semplice, ma tenace che ha dimostrato di non abbattersi mai e, pur nella difficoltà delle circostanze, ci ha sempre accolto col sorriso”.