PROTEZIONE CIVILE: ANCI FA FORMAZIONE PER I SINDACI Venerdì 18 marzo, dalle ore 9.30, Casalserugo: corso di formazione per sindaci e tecnici comunali.

337

In una Regione, come il Veneto, periodicamente segnata da situazioni di emergenza e criticità ambientali, l’argomento Prote­zione Civile è di costante attualità. Su questo tema, Anci Veneto sostiene l’esigenza di un approccio di uniformità regionale nella definizione di procedure e criteri. L’Associazione, già impegnata al tavolo di lavoro sul disegno di legge regionale in tema di Pro­tezione Civile, sta elaborando al­cune osservazioni in vista della stesura della nuova legge regionale, con l’intento di stimolare un confronto costruttivo e fattivo tra tutti i soggetti interessati. La prima iniziativa concreta di Anci, rivolta a tutti i sindaci e tecnici dei Comuni veneti, è il corso di formazione e aggiornamento Responsabilità, competenze e rischi per i sindaci nel ruolo di autorità di Protezione Civile in ambito comunale che si terrà venerdì 18 marzo in Sala Consiliare del Comune di Casalserugo, luogo simbolico essendo Casal­­se­rugo uno dei comuni ve­neti tra i più colpiti dall’alluvione del 2010. «I sindaci rivestono il delicato ruolo di autorità di Prote­zio­ne Civile nel proprio Comu­ne, assumendosi in prima persona responsabilità civile e penali – dichiara Elisa Venturini, vicepresidente di Anci Veneto -. È fondamentale che i primi cittadini e i tecnici comunali possiedano le competenze per intervenire concretamente sul territorio e possano interagire in modo efficace con la Regione». «La legge sulla Pro­tezione Civile ribadisce che il sindaco ha un ruolo primario e non delegabile di autorità locale di protezione civile» afferma Re­nato Ceccato, docente per la  formazione del volontariato di Protezione Civile e Componente  del  Comitato  Scientifico Anci  Ve­ne­to  per  la  tematica Protezione Civile e Ambiente.