PROSECCO, LA DESTINAZIONE TURISTICA PIÙ DESIDERATA La notizia era apparsa a fine gennaio sulla stampa inglese. Per l’autorevole rivista Decanter, la denominazione Prosecco è la destinazione turistica più amata, quindi più cliccata sul web dai wine-lover anglofoni.

324

Dall’inda­gi­ne emerge che per inglesi e americani il termine Prosecco non designa solo un vino molto amato ma un luogo ambito dove trascorrere un soggiorno alla ricerca di un turismo di qualità. «A partire da questa notizia – spiega il presidente Stefano Zanette –  come  Consorzio Prosecco Doc abbiamo scelto il Vinitaly per avviare un dibattito coinvolgendo esperti del settore, nella convinzione che  ci sia tanto lavoro da fare per ottimizzare quella che a tutti gli effetti rappresenta una ulteriore grande opportunità per il nostro territorio». «Questa notizia è la dimostrazione che il nostro territorio sta andando nella giusta direzione. Il binomio turismo – enogastronomia è assolutamente vincente e va ulteriormente valorizzato  – com­menta Federico Caner, assessore regionale al Turismo  – Il Veneto è leader in Italia nella produzione vinicola e, con i suoi 63 milioni di presenze – lo è anche nel turismo».