POLEMICA FINANZIAMENTI PFAS “SINTONIA CON IL MINISTRO”

444

In relazione alle polemiche scatenate da alcuni esponenti veneti della maggioranza governativa circa il finanziamento collegato alla tematica dell’inquinamento da PFAS, interviene l’assessore regionale all’ambiente Gian­pao­lo Bottacin. “Ne avevo parlato nuovamente non più tardi di lunedì con il ministro Galletti – puntualizza Bottacin – il quale anche ieri ha, fra l’altro, ribadito che i limiti ai PFAS messi dal governo nel 2015 sono compatibili con la salute dei cittadini, e mi ha riconfermato quanto mi aveva scritto in una nota di qualche settimana fa, ovvero che per la quantificazione e la tempistica precisa dei finanziamenti erano necessarie delle istruttorie, ancora in corso, tra gli uffici del suo Dica­stero e la presidenza del consiglio dei ministri. Esat­tamente in linea con quanto ho dichiarato alla stampa nei giorni scorsi. In conclusione della medesima nota mi confermava peraltro ogni supporto atto a contribuire anche finanziariamente al­la ris­oluzione del problematica”. “Da tempo, sottovoce, sto lavorando in piena sintonia con il ministro Galletti – fa rilevare l’assessore – per trovare la risoluzione a diverse problematiche am­bientali che interessano il Ven­eto, tra cui quella sui PFAS. Qu­esto nostro lavoro di squadra tuttavia a volte è reso difficile da interventi imprecisi di qualche referente locale del centrosinistra. Quanto all’accordo di pro­gram­ma relativo alle risorse idriche per il Fratta-Gorzone an­drebbe, ad esempio, spiegato al sottosegretario Degani che la nota del 26 gennaio inviata dalla dir­ezione generale del ministero non era un sollecito alla regione, ma anzi un elemento necessario del quale eravamo in attesa proprio per proseguire con i successivi passaggi propedeutici alla form­­alizzazione dell’accordo”.