PARALIMPIADI: I VINCITORI TESTIMONIALS NELLE SCUOLE Donazzan commenta le vittorie di Vio, Zanardi e Porcellato: «Emozionata dai trionfi degli atleti portatori di valori autentici».

630

«Le gesta di Alex Zanardi, Bebe Vio e Francesca Porcellato mi hanno davvero emozionata e le loro medaglie sono motivo d’orgoglio per il Veneto e l’Italia intera. Non chiamiamoli paralimpici, ma atleti e basta. Campioni veri dalla grande forza d’animo che ci insegnano con grinta e determinazione che la vita, comunque vada, va affrontata con il sorriso e la voglia di raggiungere sempre i propri obiettivi». È quanto afferma l’assessore all’istruzione e alla formazione della Regione del Veneto, Elena Donazzan, commentando i trionfi ottenuti degli atleti veneti ai Giochi Paralimpici di Rio 2016. «Chiederò a questi uomini e a queste donne – riprende Donazzan – la loro disponibilità a portare agli studenti delle scuole venete, in occasione della settimana dello sport, le proprie testimonianze di esperienze, emozioni, sfide vissute, che racchiudono a pieno titolo gli autentici valori dello sport. Per i giovani non potrà che essere un momento di vera crescita umana e personale».