NASCE A ROMA CON IL VENETO IL COORDINAMENTO NAZIONALE Delle commissioni e degli osservatori sul contrasto della criminalità organizzata e la promozione della legalità

145

La Conferenza dei Presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Provincie autonome ha dato vita al Coo­rdinamen­to delle Commis­sioni e degli Osservato­ri sul contrasto della criminalità organiz­zata e la promozione della L­egalit­à presieduta dalla Presiden­te del Con­sig­­lio regionale dell’Umbria Donatel­la Po­r­z­i. A rappresentare il Veneto il vicepresidente del Consiglio regionale Bruno Pigoz­­­zo.“Nell’anniversario della strage di via d’Amelio a Roma – ha detto Pigozzo – il coordinamento nazionale ha mosso i suoi primi passi e ciò è un fatto altamente significativo nella riaffermazione della supremazia della Giustizia e della cultura della legalità sulla violenza mafiosa. Sono passati 26 anni dalla strage di via d’Amelio e l’impegno democratico nella difesa dello Stato di Diritto non è venuto meno. I vari Osservatori regionali o le Commissioni istituite da alcuni Consigli regionali coordinandosi tra loro intendono contribuire innanzitutto alla diffusione della cultura della legalità specialmente tra i giovani ma anche a far sentire a Magistrati e Forze dell’Ordine impegnati nella lotta alla Mafia e nella ricerca della verità il sostegno e la vicinanza delle Regioni che sono al fianco di quanti, ogni giorno, dicono il loro No alle mafie. Per quanto riguarda il Veneto – ha continuato il vicepresidente del Consiglio regionale – proprio mer­cole­dì sera in forma riservata as­sieme al collega Massimo Giorgetti e a Simone Scarabel in rappresentanza dell’U­f­­f­i­c­i­o di Presidenza avevamo ricevuto don Luigi Ciotti che ci ha spiegato perché è stata scelta da Libera la città di Padova come centro del Triveneto in cui si celebrerà il 21 marzo del prossimo anno la ‘Giornata della memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie’ come ho anticipato ai colleghi del Coordinamento nazionale quest’oggi .