MUORE DOPO LA RISSA AL BAR lottatore rinviato a giudizio

È stato rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio, il 23enne moldavo Dorin Preguza. Lo ha deciso il gup: la notte di Pasquetta di 3 anni fa a Cadoneghe, avrebbe ucciso il 34enne romeno Florin Ciobataru. Prima di essere arrestato, Preguza – che era un campione di judo – si è nascosto per quasi due anni in Moldavia. Ma alla fine del giugno scorso è stato arrestato a Fiumicino. Il fatto avvenne al bar Nuova Luna Rossa di Cadoneghe, i carabinieri trovarono il cadavere di Ciobataru, compagno della titolare del locale, Minuta Gabura, morto a seguito della caduta dalla tromba delle scale, un volo fatale di sei metri. La dinamica è risultata chiara dopo le testimonianze: Ciobataru stava cercando di allontanare dal locale due avventori moldavi, entrambi ubriachi, che infastidivano gli altri clienti. La sua compagna aveva intimato loro di andarsene. Il fidanzato prese sottobraccio il giovane accompagnandolo verso l’uscita del bar. Ne era nata una colluttazione, nel corso della quale la vittima precipitò dalla tromba delle scale esterne.