MATRIMONIO TRANS IN RISSA AGGREDITI ANCHE GLI AGENTI

190

La festa di annuncio del matrimonio di una coppia di transessuali è finita in rissa.  La festa si è tramutata in un’aggressione agli agenti del 113 intervenuti per sedare la rissa. Le forze dell’ordine sono state costrette a intervenire utilizzando lo spray al peperoncino per arrestare un’esagitata coppia di coniugi di Pistoia. La zuffa è iniziata poco prima delle 22.30 in un appartamento di piazzale Giusti 2. Dalla ricostruzione della questura, nel corso di un festino in onore di due futuri sposi trans si è accesa una discussione che si è fatta violenta, complice qualche bicchiere di troppo. A un certo punto la dominicana ha colpito con un tirapugni un dei due transessuali, un 33enne, immediato l’intervento del fidanzato di 38 anni, pure lui colpito dall’aggressiva dominicana. Le urla hanno indotto i vicini di casa a chiamare il 113. All’arrivo, gli agenti hanno trovato in strada, a discutere, i due transessuali feriti e la coppia di coniugi. A situazione apparentemente calma è però scoppiato il caos. Gli agenti hanno chiestoi documenti per l‘identificazione, mostrati dai due transessuali, ma il peruviano non ne ha voluto sapere. Ha aggredito gli agenti, che si sono trovati costretti a spruzzargli in faccia lo spray al peperoncino prima di caricarlo a bordo dell’auto. La 22enne dominicana però, per tentare di impedire l’arresto del marito, è saltata addosso agli agenti. La coppia è stata arrestata per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: oggi il processo. La posizione dei coniugi si aggraverà se i due transessuali, medicati al pronto soccorso del San Bortolo, presenteranno denuncia per aggressione.