MALE I CONTROLLI ALIMENTARI E LA SANITÀ VETERINARIA Sinigaglia: «Dal Ministero bocciatura del sistema Veneto. Individuare immediatamente soluzioni alle criticità strutturali».

337

«Il 12 e il 13 novembre 2015 il Ministero della salute ha valutato il sistema sanitario regionale veneto con riferimento all’area degli alimenti, della nutrizione e della sanità pubblica veterinaria. Il Report denuncia una situazione disastrosa e allarmante, a partire dalle carenze nella definizione di compiti, obiettivi e responsabilità del personale della Struttura regionale competente in materia di Sanità pubblica veterinaria e Sicurezza alimentare». È questa la dichiarazione del consigliere dem Claudio Sinigaglia, che prosegue: «Emerge che le competenze non sono ripartite in maniera chiara e che l’articolazione organizzativa regionale è in­completa, con la conseguenza che vi sono  gravi carenze nella catena dei controlli sia degli alimenti che degli animali. L’analisi del Ministero è impietosa – conclude Sinigaglia –  e sicuramente bi­so­gnerà correre ai ripari. É necessaria la convocazione urgente della V commissione per chiarire questa situazione e trovare risposte che garantiscano la piena efficienza del sistema sanitario veneto per quello che riguarda la tematica alimentare e veterinaria».