LE SFUMATURE DEL FORMAGGIO UBRIACATO IN UN FESTIVAL

380

Quando il vino incontra il formaggio d’eccellenza, ciò che ne scaturisce è un’esperienza unica, che cattura non soltanto il palato, ma anche la vista e tutti i sensi, inebriando con profumi intensi ed avvolgenti. Nasce così uno dei pro­dotti più amati dai gourmand di tutto il mondo, il formaggio u­bria­cato, una creazione casearia unica nel suo genere. Sarà proprio il Territorio del Prosecco DOCG eletto “Capitale della Cul­tu­ra Enologica europea 2016”, a celebrare questo formaggio con una due giorni densa di appuntamenti dedicati all’enogastronomia d’eccellenza. Teatro di questo evento che si terrà il 28 e 29 maggio, organizzato dall’Accademia Internazionale dell’Arte Casearia, associazione che propone corsi di formazione in ambito caseario, saranno le sale del Cheese Bar PER della Latteria Perenzin, guidata da Emanuela Perenzin ed il marito Carlo Piccoli, sede anche dell’Accademia stessa. L’intero locale di Bagnolo di San Pietro di Feletto (TV) sarà dedicato al Fes­tival, con aree espositive ri­ser­vate a aziende lattiero-casearie d’eccellenza che del formaggio ubriacato hanno fatto la loro produzione di punta.