L’ASSESSORA CICOTTI MOLLA AL SUO POSTO UN’ALTRA DONNA Un fulmine a ciel sereno per l’amministrazione di Bassano. Era stata attaccata per le sue idee sul turismo

244

L’assessore alla cultura e al turismo di Bassano Giovanna Ciccotti ha rassegnato le dimissioni. La decisione è stata annunciata ieri dal sindaco Riccardo Poletto e dallo stesso assessore. Senza sorprese. Alla base della decisione, infatti, ci sono impegni familiari e motivi personali che già l’assessore aveva lamentato al sindaco da qualche settimana, ma che non aveva ufficializzato. Smentite invece le indiscrezioni secondo cui l’assessore si sarebbe dimessa per gli attacchi mediatici sulle sue idee sul turismo: «Gli attacchi ci sono stati – ha specificato il sindaco – ma se i politici dovessero dimettersi per ogni critica, le amministrazioni sarebbero vuote». Poletto le ha chiesto almeno un’altra settimana d’incarico per decidere a chi affidare le deleghe culturali, per il passaggio di consegne e per non fermare le progettualità in corso. Tra queste, anche le molte idee per i Musei Civici. Per Chiara Casarin, nuovo direttore dei musei bassanesi, le dimissioni sono state invece un fulmine a ciel sereno: «Lei è ed è stata il mio punto di riferimento – ha detto dispiaciuta – e tra noi c’era intesa». Ciccotti ha spiegato che è stata una decisione sofferta ed ha risposto positivamente alle richieste del sindaco. Per la scelta del nuovo componente della giunta, Poletto si è fatto già un’idea, ma si confronterà a breve con Pd, Bassano per tutti e Più Bassano. Iil sindaco mette le mani davanti: «L’unica certezza è che sarà una donna per rispettare le quote rosa in giunta».