INFILZÒ L’AMICO CON LA SCOPA ASSOLTO 13 ANNI DOPO I FATTI

731

Dopo 13 anni Julio Fernando Viteri Palacius, ecuadoregno oggi 34enne, ha ottenuto l’assoluzione per i terribili fatti che gli venivano contestati. Era passato alle cronache come quello che aveva infilzato con la scopa il compagno di classe. In Appello a Venezia, con il suo avvocato Stefano Bettiol di Belluno, è stato scagionato da ogni accusa. Il reato di cui doveva rispondere, lesioni personali aggravate nei confronti di un compagno di scuola, era nel frattempo prescritto. Ma l’aver comunque scelto di essere giudicato e essere stato assolto comporta il venir meno dell’obbligo di pagare le spese di costituzione di parte civile che tra primo e secondo grado erano di 5mila euro. Era il 17 dicembre 2004 quando il servizio di pulizia nella sala office dell’istituto Stella Maris si trasformò in gioco, con i ragazzi che si facevano scherzi salendo a cavalcioni l’uno dell’altro, e ben presto precipitò in tragedia. Mentre Julio passava la scopa per terra, il ragazzo che stava sulle spalle di un compagno, all’arrivare di alcuni docenti, scese precipitosamente, andando a cadere di peso proprio sul manico impugnato dal ragazzo. Il legno trapassò il jeans penetrando l’ano del ragazzo che subì lesioni gravissime e profonde.