IL PREFETTO: “MULTA A CHI SPRECA L’ACQUA”

403

Sanzioni per chi spreca l’acqua. L’indicazione arriva direttamente dal Prefetto di Belluno: «I 24 sindaci che hanno emanato le ordinanze antispreco si occupino anche di controllare se vengono eseguite e inizino ad applicare le sanzioni previste per chi non le rispetta». Francesco Esposito è stato chiaro durante l’incontro svoltosi a palazzo dei Rettori con gli esponenti di Usl, Arpav e Bim Gsp. Tema del tavolo: la siccità, che da un paio di mese sta attanagliando la provincia. «La situazione non è ancora preoccupante», ha precisato il prefetto, facendo una sintesi dell’ora di incontro. «Siamo al livello di attenzione, secondo il piano anti siccità messo a punto lo scorso anno. La situazione, comunque, va costantemente monitorata, tanto che ci siamo dati appuntamento a breve per rifare il punto, viste anche le previsioni di pioggia per i prossimi giorni». n attesa di capire come andranno le cose, è emerso in modo chiaro che questa situazione siccitosa potrebbe diventare una costante negli anni. Quindi, è necessario prevedere una serie di interventi strutturali, per non farsi trovare impreparati. E se i sindaci saranno impegnati nei controlli su eventuali sprechi, la sua parte dovrà farla anche Bim Gsp. Per tutti, nel frattempo, vige il divieto di usare l’acqua per lavare l’auto o annaffiare orti e giardini. «Ma dovremo iniziare a ragionare su una razionalizzazione dell’acqua anche per le imprese industriali ed agricole».