GRANDINE, CI PENSA CIVIBANK Intervento tempestivo anche per le aziende del Veneto orientale. Dieci mila euro per ettaro di vigneto e frutteto

176

La violenta grandinata che si è abbattuta domenica 8 luglio sul Collio e su diversi Comuni dell’Isontino, della Bassa friulana e del Veneto orientale ha provocato seri danni al comparto vitivinicolo e frutticolo tanto che si stima avrà gravi ricadute sui raccolti e sulla vendemmia 2018 con inevitabile conseguenze economiche negative per le aziende produttrici.Come già avvenuto in passato nel caso di altri eventi calamitosi, CiviBank, istituto leader nel credito agrario del Nordest, guidata da Michela Del Piero, ha inteso intervenire con tempestività a favore delle aziende colpite con un finanziamento a tasso agevolato della durata di 12 mesi finalizzato al sostegno finanziario delle aziende stesse. L’importo finanziabile è stato quantificato forfettariamente in 10 mila euro per ettaro coltivato a vigneto e frutteto e in 2 mila euro per ettaro per seminativi, fino ad un importo massimo di 100 mila euro per azienda. La somma potrà essere ottenuta nella forma tecnica della cambiale agraria con rimborso in un’unica soluzione alla scadenza del prestito, mentre il tasso praticato è dello 0,90% fisso. Particolarmente semplificata e snella la procedura per ottenere il finanziamento. L’operazione è attivabile presso tutte le filiali di CiviBank Si tratta di un primo provvedimento che la Civibank ha inteso adottare per le immediate esigenze e che potrebbe essere esteso e ulteriormente ampliato qualora dal monitoraggio dei danni in corso emergesse una situazione ancora più critica.