FESTA PER SCAMBISTI IN VILLA CUSTODE LICENZIATO FA CAUSA

598

Quando il proprietario della villa, nell’isola di San Pieretto (a due passi da Torcello), è stato avvisato da alcuni amici che nella sua casa veneziana, stando ad alcuni siti, si svolgevano feste per scambisti è andato su tutte le furie e ha cacciato il custode che aveva assunto non solo per tenere d’occhio l’isola e l’immobile, ma anche per la manutenzione, quella ordinaria. Il 44enne L.T., però, non ha digerito il licenziamento e soprattutto la causa: sostiene di non aver mai organizzato swinger party, come li chiamano negli altri paesi europei, e con il suo legale, l’avvocato Leonello Azzarini, ha presentato ricorso davanti al giudice del lavoro di Venezia: il presidente Luigi Perina ha fissato l’udienza per il prossimo 10 giugno. Il proprietario della villa, l’austriaco Christian Schenk si è costituito con gli avvocati Mario Giordano e Innocenzo Megali. La villa di San Pieretto, che Schenk ha acquistato all’asta alcuni anni fa, è sede anche di una fondazione privata che porta il nome del proprietario, che nel suo paese è conosciuto. È infatti un noto ortopedico che dirige il Sanatorium ortopedico che porta il suo nome a Schruns, una stazione sciistica nel land austriaco di Vorarlberg.