DROGA NASCOSTA NELLE BUCHE, RITROVATA DALL’UNITA’ CINOFILA La Polizia di Stato ha effettuato un blitz in Campo Marzo i cani antidroga hanno scovato diverse quantità di marijuana

375

Un’ondata di operazioni contro lo spaccio e i pu­sher in tutta Italia. E Vicenza non ha mancato di aderire a questa nuova direttiva. La Polizia di Stato in particolare ha effettuato un blitz in Ca­mpo Marzo, da sempre teatro di spacciatori. Gra­zie alle unità cinofile arrivate da Bologna, i poliziotti hanno ritrovato diverse quantità di marijuana, circa un paio di etti in totale, nascoste e pronte alla vendita in una serie di buchi nel terreno del parco, ma anche in un cestino. I pusher non si tenevano addosso la droga, ma sapevano dove trovarla quando ce n’era bisogno. Sono stati decisivi i cani antidroga, spiega nel nostro video che pubblichiamo il dirigente della mobile Davide Corazzini, per l’operazione effettuata da una trentina di uomini coordinati dalla soprintendente Luciana Val­ente. La droga era già pronta in sacchetti. Oltre al sequestro, i poliziotti hanno tratto in arresto un 43enne, cittadino italiano, pregiudicato e con precedenti per droga. L’uomo doveva essere ai domiciliari, e gli mancavano appena cinque giorni per finire la pena: la bravata di Campo Marzo gli costerà cara. Quando i poliziiotti sono arrivati in Ca­mpo Marzo si è verificato un fuggi fuggi di spacciatori, sopra­t­tutto africani e in particolare nigeriani. La Questura avverte: già dai prossimi giorni ci saranno altre iniziative anti spaccio per tutelare la sic­urezza.