CREDEM, ASSUNTI 241 GIOVANI E UN DIVIDENDO DA 0,15 EURO Un ammontare da 49 milioni. L’utile consolidato è di 166 milioni.

363

Il Consiglio di Amministrazione di Credem, presieduto da Giorgio Ferrari, ha approvato  i risultati individuali e consolidati del 2015 confermando i risultati preliminari. Il progetto di bilancio sarà sottoposto all’approvazione dell’assemblea degli azionisti prevista  per il 1° maggio 2016. Il dividendo proposto ammonta a 0,15 euro per azione stabile rispetto al 2014. Il monte dividendi complessivo ammonta a 49,6 mln di euro. «Nel 2015 abbiamo registrato un utile in crescita del 9,5%, continuato ad erogare credito con impieghi in progresso del 5,3%, assunto 316 nuovi colleghi di cui 241 giovani e proposto un dividendo stabile rispetto all’anno scorso» ha dichiarato Adolfo Biz­zocchi, direttore generale Cre­dem. Nel 2015 la strategia di crescita sana ed equilibrata del Grup­po ha consentito di ottenere un utile netto consolidato di 166,2 milioni di euro, in crescita del 9,5% rispetto a 151,8 milioni di euro nel 2014 con un roe consolidato a fine 2015 pari a 7% in crescita rispetto a 6,8% nel 2014. É proseguita inoltre con decisione la strategia di investimenti per la crescita con focus sull’ascolto della clientela e sull’offerta di prodotti semplici e competitivi che ha consentito di raggiungere nel 2015 115 mila nuovi clienti. La raccolta complessiva da clientela a fine 2015 è in progresso del 9,2% a/a e ammonta a 58.476 mln di euro (53.542 mln l’anno precedente).