CONTRAFFAZIONE: ASIAGO DOP BLOCCA VENDITA SU AMAZON ICQRF e Consorzio insieme per la tutela online della tipicità veneto-trentina. Ritirata la salsa salsa “Asiago Dressing”.

323

Un nuovo tentativo di contraffazione online è stato sventato dal Consorzio Tu­tela Formaggio Asiago che, sulla piattaforma Amazon Europe, ha fatto ritirare una sedicente salsa “Asiago Dressing” non contenente affatto Asiago DOP. Asiago DOP non è nuovo a questo tipo di interventi. Già nel 2014, grazie all’accordo che rende operativo il Pro­gram­ma di verifica dei diritti di proprietà, il Consorzio di Tutela, anche in quel caso con il pronto intervento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) del Mipaaf, aveva bloccato su eBay un’inserzione di un produttore americano di falso Asiago DOP disponibile all’invio in Europa. La crescente diffusione dell’e-commerce agroalimentare che, confermano i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano, nel 2015, ha registrato un fatturato, per il Food & Wine enogastronomico, intorno ai 260 milioni di euro e, secondo stime europee, si prevede, nel 2017, raggiungerà il 7 per cento delle vendite totali, impone un impegno senza confini nella tutela del consumatore e valorizzazione delle produzioni DOP e IGP. «Ancora una volta – afferma il Presidente del Consorzio, Fiorenzo Ri­goni – siamo a testimoniare il nostro impegno contro ogni tentativo di contraffazione e a riconoscere come la strada della collaborazione tra Consor­zio di Tutela, Ministero delle Po­litiche Agricole e, in questo caso, Amazon sia efficace».