CLASSICITHIENE: INCONTRARE L’ALTRO, INCONTRARE SE STESSI Torna per il 4° anno la rassegna organizzata dall’Assessorato Comunale alla Cultura e dal Liceo “Francesco Corradini”.

480

L’obiettivo è quello di avvicinare al mondo classico e alla  sua straordinaria ricchezza non solo coloro che ad esso ritornano per dovere, per piacere o per esigenza interiore di formazione morale o culturale, ma anche chi vi si accosta per la prima volta. Una formula, quella di ClassiciThiene, ben riuscita e capace di riscuotere, in questi anni di vita, il successo di un folto e vario pubblico. Commenta l’Assessore alla Cultura, Maria Gabriella Strinati: «Siamo arrivati al quarto anno di un progetto partito in sordina su temi non a tutti familiari. Il riscontro di interesse e di pubblico registrato è stato ben al di sopra delle più rosee aspettative. Questo conferma  l’attualità dei valori del mondo classico e la bontà di una formula che porta a Thiene docenti di massimo livello nazionale ed internazionale». «Il mito greco – spiega  Dino Piovan, coordinatore del progetto Classici Thiene – è una straordinaria forma aperta, capace di riempirsi di contenuti sempre nuovi. Nel mito è racchiuso un nucleo di apertura verso l’altro che è fondamentale recuperare». L’edi­zione 2016 propone due eventi che affronteranno altrettante figure del mondo mitico greco e di quello letterario latino, il dio Dioniso, una delle più importanti, se non forse la più importante, delle divinità ctonie della Grecia antica ed il poeta lirico veronese Caio Valerio Catullo. “Dioniso, dio dell’alterità” è il titolo del primo incontro che si svolgerà giovedì 10. Il secondo incontro è in programma lunedì 14 e porta il titolo “Catullo, poeta alla ricerca di sé”.