CHIOGGIA ECCELLENZA PER LA PESCA, SERVE AMMODERNARSI Necessario sostenere il settore della pesca di Chioggia, eccellenza regionale e tra i più consistenti dell’Alto Adriatico.

455

Lo dichiara in una nota la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Erika Baldin, dopo aver letto il Report sulla Marineria di Chioggia elaborato dall’Osservatorio Socio Eco­nomico della Pesca e dell’Acqu­acol­tura di Veneto Agricoltura, a­zienda regionale per i settori agricolo, forestale ed agro-alimentare. «Il mercato ittico di Chioggia è tra i maggiori d’Italia ed offre un’ampia gamma di prodotti tra il pescato ed i lavorati – spiega la consigliera pentastellata – la flotta marittima con di Chioggia con i suoi 212 pescherecci rappresenta una delle più consistenti dell’Alto Adriatico e rappresenta il 33% della flotta veneta». Dal report si apprende che il 45% delle imbarcazioni ha una lunghezza compresa fra 12 e 18 metri, il 28% rientra nella piccola pesca con un taglio inferiore ai 12 metri. Ma il dato preoccupante è che le imbarcazioni sono obsolete: l’età media è di 28/29 anni. «Dai dati risulta evidente – sottolinea Baldin – che va data attenzione e rinnovamento alla flotta di Chioggia, perché si doti di imbarcazioni e strutture più aggiornate, capaci di competere con i prodotti esteri salvaguardando l’ambiente con una pesca sostenibile e competitiva non lasciando lo spazio ai paesi esteri dai mercati aggressivi che mettono nelle nostre tavole prodotti di dubbia qualità».