ASSOPOPOLARI: SVEZIA E UZBEKISTAN, ACCORDO BANCARIO

421

Le organizzazioni delle banche cooperative e popolari di Svezia e Uzbekistan hanno chiesto ad As­sopopolari l’adesione al gruppo delle banche corrispondenti. Ques­ti due accordi vanno ad ag­giungersi ad un lungo elenco delle banche corrispondenti di oltre 50 realtà della cooperazione bancaria operanti nel mondo. In Svezia la cooperazione bancaria, rappre­sen­ta 45.000 soci, 70.000 clienti ed eroga finanziamenti per 7 mi­liardi di euro. In Uzbekistan, la cooperazione bancaria, con 212.000 soci, conta 116 banche affiliate, 2.600 sportelli e un rapporto privilegiato con le PMI. «Queste adesioni – ha dichiarato il presidente di Assopopolari Corrado Sfor­za Fogliani – rappresentano un ulteriore riconoscimento internazionale nei confronti della cooperazione bancaria italiana nonché della vitalità internazionale delle varie realtà cooperative. Un riconoscimento che ci riporta, costantemente alla men­te quanto fatto, già 140 anni fa, da Luigi Luzzatti, promotore in­stancabile di relazioni, amicizia, collaborazione con tutte le realtà della cooperazione bancaria internazionale». Per il Segretario Ge­ne­rale di Assopopolari, Giu­sep­pe De Lu­cia Lumeno, «realtà molto diverse tra loro e diverse dalla nos­tra ma accomunate dai principi universali di solidarietà, prossimità e condivisione, propri della cooperazione, decidono di collaborare ad uno stesso progetto. Anche grazie a questo, possiamo guardare al futuro con rinnovata energia e slancio per affrontare efficacemente le nuove sfide e rispondere alle legittime attese delle famiglie e della Piccola e Media Impresa».