ASIAGO APRE LA STRADA ALLA TUTELA DELLE DOP IN CINA

596

Ad una delle più importanti fiere cinesi dell’agroalimentare, la FHC CHINA, svoltasi dal 7 al 9 novembre a Shanghai, il consorzio di tutela Formaggio Asiago apre la strada alla maggiore tutela delle DOP attraverso l’efficace azione contro una serie di prodotti americani palesemente in violazione del marchio ASIAGO, registrato in Cina. A seguito di una denuncia del consorzio, infatti, i prodotti di tre aziende statunitensi sono stati ritirati dagli stand, mentre la manifestazione era in corso. «I prodotti agroalimentari del Made in Italy – dichiara Maurizio Martina, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali – sono da sempre sinonimo di eccellenza e la loro distintività all’interno dei mercati mondiali dipende anche dalla lotta alla contraffazione dobbiamo mantenere alta la guardia in questo ambito e per questo ringrazio il Consorzio Tutela Formaggio Asiago per il lavoro svolto a difesa di un prodotto simbolo del Made in Italy e dell’intera filiera agroalimentare italiana. Il nostro Paese è leader nel campo dei controlli, – prosegue il Mi­nistro Martina – abbiamo una strategia di azione completamente nu­ova, che punta non solo sulla repressione, ma sulla diffusione della conoscenza dei nostri veri prodotti Dop e Igp.». E proprio in questo scenario, il successo dell’azione intrapresa dal Consorzio di Tutela Formaggio Asiago contro prodotti americani in palese violazione del marchio Asiago DOP, registrato e protetto in Cina, segna un precedente importante, in attesa dell’entrata in vigore dell’accordo bilaterale UE-Cina