ALLEVAMENTO UCCELLI: BELLUNESI DISCRIMINATI

417

Il Presidente della Terza Com­missione permanente e Co­or­dinatore regionale FdI – AN, Sergio Berlato, ha presentato una interrogazione a risposta scritta alla Giunta regionale sulla disparità di trattamento che stanno subendo da due anni gli allevatori di uccelli in materia di tenuta e compilazione registro. «Con la Legge regionale n. 50 del 28 giugno 2013 – spiega in modo puntuale il Consigliere Berlato – il Consiglio regionale aveva modificato la normativa risalente al dicembre 1993, eliminando l’obbligo burocratico di tenuta, compilazione ed esibizione del registro per tutti gli allevatori di uccelli da richiamo appartenenti alle specie in deroga. All’epoca – precisa il Consigliere Berlato – si consigliava ai diretti interessati di mantenere per scrupolo il registro fino alla data del 31 dicembre 2013. Tutte le Province della Regione hanno provveduto a recepire tale modifica tranne la Provincia di Belluno che si ostina a tutt’oggi chiedere agli allevatori di quel territorio di mantenere il registro pena sanzioni pecuniarie per i trasgressori. Tale situazione è una palese disparità di trattamento degli allevatori di uccelli bellunesi rispetto agli allevatori delle altre province. Mi auguro – conclude il Consigliere Berlato – che al più presto anche la Provincia di Belluno possa allinearsi alle altre recependo finalmente la modifica della L.r. 50/93».