ADOLESCENTI SUI BINARI PER UN SELFIE E 1000 LIKE La Polfer di Padova incrementa i controlli

Selfie sui binari, la Polfer incrementa i controlli e arriva anche la denuncia di qualche caso nella zona di Stanghella. Alcuni giorni fa un gruppo di genitori del posto ha segnalato la presenza notturna di gruppi di adolescenti, giunti in stazione proprio per scattarsi foto sulla ferrovia. A confermarlo sarebbero stati alcuni coetanei. Una moda, quella del selfie sui binari, che si è diffusa in quasi tutta Italia: una foto a ridosso di un treno in corsa o lungo i binari di notte pare essere una garanzia per ottenere “like” e visualizzazioni nel web. Moda sciocca e soprattutto pericolosa, se si pensa che le autorità segnalano decine di episodi di ferimenti – anche mortali – avvenuti proprio per potersi scattare un selfie temerario. La segnalazione giunta da Stanghella ha allarmato anche la polizia ferroviaria di Rovigo: «Invito tutti i cittadini a segnalare fenomeni di questo tipo», dice l’ispettore capo Silvia Mariotto, dirigente a Rovigo. «Il adoservizio della Polfer termina intorno alle 23, ma soprattutto a livello locale siamo in contatto con le stazioni dei carabinieri, pronte a intervenire ed effettuare controlli nelle piccole stazioni della provincia, dove non sempre le telecamere sono presenti».