A ROVIGO SCAMBI CULTURALI CON INTERCULTURA Ogni anno oltre 1.800 ragazzi italiani delle scuole secondarie, tra i 15 e i 18 anni, partono per un’es­pe­rienza di vita e di studio in uno dei 60 Paesi partner di Intercultura.

393

E 800 adolescenti, di ogni nazionalità, scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Con il Centro Lo­ca­le di Rovigo, quest’anno sono partiti 11 ragazzi per programmi sia annuali che più brevi, per paesi qua­li Cile, USA, Honduras, Argen­tina, Olanda, Costarica, Thailan­dia, Germania e Brasile. Nell’am­bito della  “Settimana di scambio”, che si sta tenendo in questi giorni e che, grazie al Centro Locale di Intercultura offre l’opportunità ad 8 studenti stranieri di scoprire il nostro territorio con le sue tradizioni, si è tenuta a palazzo Nodari, la cerimonia di benvenuto con il saluto delle autorità. A fare gli onori di casa il sindaco Massimo Berga­min che ha portato il saluto a nome di tutta la comunità. «É importante – ha detto – relazionarsi tra diverse realtà con lingua, tradizioni e culture diverse. É un’opportunità per aprire la mente a nuove conoscenze. Ringrazio gli organizzatori e tutti i volontari che rendono possibile questo progetto». Sono intervenuti anche il vice sindaco e assessore all’Associa­zio­nismo Ezio Conchi e Andrea Donzelli assessore alla Cultura, che hanno simpaticamente coinvolto i ragazzi in uno scambio di domande-risposte sulle loro esperienze italiane. «State imparando – ha detto Donzelli -, che conoscere rende migliori gli uomini».